Pier Virgilio Dastoli

Pier Virgilio Dastoli è nato ad Anzio (Roma) il 12 maggio 1949 da padre calabrese e madre sarda. E’ sposato con Sigrid Huesken ed ha due figli, Matteo Altiero e Stefano.

Si è laureato in Giurisprudenza alla Sapienza nel dicembre 1971 con una tesi di laurea sulla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo.

E’ iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti dal maggio 1972 ed è stato iscritto all’ordine degli Avvocati presso la Corte di Appello di Roma.

E’ stato ricercatore dell’Istituto Affari Internazionali di Roma dal 1972 al 1976.

E’ stato assistente parlamentare di Altiero Spinelli alla Camera dei Deputati ed al Parlamento europeo dal 1977 al 1986. Durante questi dieci anni ha contribuito alla definizione dell’ammontare pluriannuale del primo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, al rigetto da parte del PE del bilancio delle Comunità europee per l’esercizio 1980, alla nascita ed alle attività del Club del Coccodrillo, alla elaborazione del Rapporto sulle Risorse Proprie ed in particolare alla prima proposta europea di Euro-Bonds, alla redazione del progetto di Trattato che istituisce l’Unione europea.

Ha creato ed animato dal 1986 al 1990 il Comitato Spinelli per gli Stati Uniti d’Europa contribuendo ai lavori sulla Difesa Europea, sulla legge elettorale uniforme e sul sistema europeo delle banche centrali.

E’ stato consigliere speciale del Servizio Giuridico della Commissione europea dal 1986 al 1988.

Ha creato e animato l’Intergruppo parlamentare federalista dal 1986 al 1994.

E’ stato amministratore principale del PE dal 1988 al 2003 collaborando in particolare alla partecipazione dell’Assemblea alle conferenze intergovernative, ai lavori della commissione per i bilanci, della commissione cultura e gioventù ed alla direzione generale dell’informazione.

E’ stato segretario generale del Movimento Europeo Internazionale dal 1995 al 2002. Nel quadro delle attività del MEI ha creato e animato il Forum Permanente della società civile e l’Agora Accademica sull’avvenire dell’Europa.

Nell’ambito dell’azione Jean Monnet ha insegnato presso le Università di Macerata, Perugia, Libera Università Mediterranea e Roma Tre. Coordina attualmente un master sulle politiche europee presso l’Università Telematica Internazionale Uninettuno.

Dal luglio 2003 all’agosto 2009 è stato direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

E’ consigliere della Commissione Europea ed è attualmente distaccato presso la Presidenza della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome.

E’ membro del Comitato Centrale del Movimento Federalista Europeo, del Consiglio Nazionale dell’Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa e del Direttivo Internazionale del CIFE.

E’ presidente del Comitato Promotore della istituenda “Casa della storia dell’Europa contemporanea” a Trieste.

E’ membro del Comitato Scientifico della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, socio dell’Istituto Affari Internazionali e dell’ASTRID e membro dell’associazione italo-tedesca di Villa Vigoni.

Ha aderito al movimento “Sauvons l’Europe”, al “Gruppo Spinelli” ed all’associazione internazionale “Nessuno tocchi Caino”.

E’ stato nominato Commendatore al Merito della Repubblica dal Presidente Napolitano “motu proprio”.

E’ cittadino onorario di Vanves (Ile de France).

E’ segretario generale onorario del Movimento Europeo Internazionale.

Ha scritto numerosi saggi e articoli sull’Europa.

Twitter

  • . "The gives momentum for Eu. We need to react, cause it gives the impression you can get what you want through lies" 3 settimane 2 giorni fa
  • Mathias Jopp: "Great Britain has shown us what populism is: they can break, but they cannot build anything positive instead" 3 settimane 2 giorni fa